home
cerca nel sito
Fundraising.it

Idee e strumenti per fare fundraising
 

by Redazione
01.10.2010

3 punti chiave per la tua lettera di raccolta fondi

Ci sono 3 aspetti che una storia, raccontata in una lettera o in una email ma anche in un discorso pubblico, deve contenere. I seguenti consigli derivano dalle ricerche nel campo del neuromarketing che studia come il cervello umane reagisce a determinate sollecitazioni provenienti dall'universo pubblicitario. I seguenti aspetti da inserire in una storia sono dunque quelli che  "accendono" il cervello del potenziale donatore:

  1. Uno scopo: in una storia scritta per raccogliere fondi deve esserci uno scopo (che non è scrivere subito "abbiamo bisogno di fondi) ovvero deve essere chiaro dove vogliono arrivare le persone coinvolte nella storia (ad avere cibo, acqua, vestiti, assistenza, etc.)
  2. L'azione tesa ad un obiettivo: le azioni compiute dalle persone nelle storie devono essere tese ad un obiettivo ovvero quali passi queste persone devono fare per raggiungere l'obiettivo? E come io donatore posso aiutarle? Dove
  3. Persone che si muovono - Persone che prendono / muovono oggetti: la storia deve essere dunque dinamica non statica. Quanti km deve percorrere una mamma per portare l'acqua alla sua famiglia in un paese del Terzo Mondo? Quali sono le difficoltà che dovrà affrontare?

Nelle lettere, email, discorsi in pubblico che fai come fundraiser tieni conto di questi 3 aspetti? Sono importanti anche in fase di pianificazione quando devi scrivere una lettera o preparare un discorso.

Liberamente tratto da Future Fundraising Now




Fundraising news
nome
cognome
e-mail
Ho letto l'informativa su Privacy e Termini di Utilizzo e presto il mio consenso

iscriviti alla nostra newsletter
invia
Categorie news

 

 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK