home
cerca nel sito
Fundraising.it

Idee e strumenti per fare fundraising
 

by Redazione
04.04.2008

Conosciamo i fundraiser: Guido Zovico



Ecco l'intervista a Guido Zovico di Ergon Project, società di consulenza nel fundraising, editoria ed organizzazione di eventi.

Francesco - Da quanti anni lavori nel fundraising
Guido - In varie vesti da circa 25 anni

Francesco - Perchè sei entrato in questa professione?
Guido - Per riuscire a conciliare una sensibilità personale, volta a favorire lo sviluppo di progetti sociali, con l'attività lavorativa. Inoltre credo che oggi la nostra comunità abbia bisogno di persone che si dedichino alla costruzione di relazioni tra i diversi attori sociali e che sviluppino strategie nel medio periodo.

Francesco - Secondo te quale è stato il più grande cambiamento nella professione di fundraiser da quanto hai iniziato la tua carriera?
Guido - Fino ad alcuni anni fa era una non professione, nel senso che lo si faceva senza comprendere che si stava svolgendo un'attività innovativa. Oggi si comincia a conoscere questa nuova professionalità e quindi si è percepiti per tali dagli altri soggetti.

Francesco - qual è la tua preoccupazione riguardo la professione di fundraiser?
Guido - Che non è sempre valorizzata rispetto al proprio ruolo, sia sul piano strategico per i soggetti con i quali si collabora sia sul piano retributivo.

Francesco - Secondo te i donatori sono differenti oggi rispetto a quando hai iniziato la tua professione?
Guido - Sì, perché è cresciuta la domanda e si sentono tartassati. Inoltre fanno più fatica a distinguere progetti di qualità. Per farlo hanno bisogno di tempo che, in genere, per loro è sempre poco.

Francesco - Cosa vorresti fare meglio di quello che fai ora?
Guido - Poter dedicare più tempo a definire le strategie e occuparmi meno di aspetti pratici, cosa quasi impossibile date le poche competenze tecnico-operative collegate a questa specifica attività da parte delle persone con cui spesso si collabora

Francesco - Qual è stato il commento più strano o sorprendente che ti ha fatto un donatore?
Guido - Non credevo che avrei potuto essere coinvolto in questo modo attorno ad un progetto.

Francesco - Qual è il tuo motto?
Guido - Se si vuole, si può fare. (p.s.: pre-veltroniano)

Francesco - che cosa avresti voluto sapere quanto eri agli inizia della tua carriera e ti sarebbe servito?
Guido - Ho sempre imparato facendo… Forse avrei voluto avere più voglia di studiare (che ancora manca)

Francesco- qual è la tua qualità migliore e come ti ha aiutato nella carriera?
Guido - Riuscire a trasformare un obiettivo teorico in progetto

Francesco - Se tu potessi ricominciare la tua carriera, che cosa faresti di differente?
Guido - Forse niente. Credo che l'opzione che avrei davanti sarebbe quella di avere un atteggiamento passivo e molto personalistico, per cui l'opposto di quello che ho fatto e sto facendo.

Francesco - che cosa desideri fare in futuro nella tua professione che non hai ancora fatto?
Dare vita a nuovi originali progetti che aprano innovative esperienze. Aiutare organizzazioni importanti per la vita della nostra comunità a ridefinire una strategia che le diano nuova vitalità.

Francesco - Chi o che cosa ti ha influenzato di più nella tua vita?
Guido - L'impegno dei miei genitori per gli altri, il lavoro di uno zio missionario.

Francesco - Che cosa ti fa stare sveglio la notte?
Guido - Le preoccupazioni per le tante cose da fare. Qualche volta le nuove idee.

Francesco - Qual è la tua figura storica preferita?
Guido - Persone legate all'impegno civile, in particolar quelle che hanno perduto la vita per tutelare il nostro futuro.

Francesco - Descrivi il tuo giorno perfetto o preferito
Guido - Senza particolari scadenze o problemi, per avere la serenità di fondo che mi lasci pensare a nuovi progetti o per trasformare in progetto le nuove idee.




Fundraising news
nome
cognome
e-mail
Ho letto l'informativa su Privacy e Termini di Utilizzo e presto il mio consenso

iscriviti alla nostra newsletter
invia
Categorie news

 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK