home
cerca nel sito
Fundraising.it

Idee e strumenti per fare fundraising
 

by Davide Moro
17.10.2012

Osservatorio Fundraising Online 2012: i dati più interessanti

Ormai è diventato un appuntamento fisso per tutti i fundraiser che si occupano di raccolta fondi online ma anche per tutti gli operatori del Terzo Settore. Di cosa stiamo parlando? Della presentazione dei dati dell’Osservatorio Fundraising Online 2012. La ricerca, giunta ormai alla sua quarta edizione, si pone come obiettivo di indagare il rapporto tra gli internauti italiani e il mondo nonprofit, con un particolare focus sull’attività di raccolta fondi.

Ma vediamo assieme i principali dati emersi.

Gli utenti internet tra i 18 e i 74 anni sono aumentati del 6% rispetto il 2011

Questo dato evidenzia come da un lato si stia riducendo lentamente il cosiddetto digital divide e dall’altro come internet stia diventando un medium utilizzato attivamente da buona parte della popolazione (28,3 milioni di italiani).

Il 54% degli utenti internet ha effettuato una donazione negli ultimi 12 mesi

La ricerca OFO 2012 registra un incremento del 5% dei donatori “assidui” e del 3% dei donatori “occasionali”. Tale dato sembrerebbe in controtendenza rispetto altre ricerche presentate in questo periodo che evidenziano invece una restrizione delle donazioni. Bisogna però tenere in considerazione che qui il punto di vista è quello dei donatori e non delle organizzazioni e che il 18% afferma di aver ridotto il numero di Onlus sostenute, con una frequenza oppure con un importo minore. Quindi cala l’importo e il numero di donazioni ma aumenta il numero dei donatori, in particolare di quelli che sono anche online.

I metodi di donazione più utilizzati sono gli SMS/Telefono, la donazione diretta ed il bonifico bancario

Non c’è nulla da fare, anche gli internauti preferiscono gli strumenti offline: telefono, sms, donazione diretta e bonifico bancario. Solo il 22% degli utenti internet ha fatto una donazione online, percentuale stabile in termini relativi ma in aumento in termini assoluti (+4,3 milioni di persone).

La domanda che sorge spontanea, considerando che l’e-commerce sta crescendo notevolmente, è la seguente: sono gli internauti che non si fidano di fare donazioni online, sono le organizzazioni che non dispongono gli strumenti online per farle oppure i siti delle nonprofit non sono progettati in modo da spingere questo strumento? Riguardo all’ultimo punto va sottolineato che solo 1 su 2 dei donatori che dona online lo fa sul sito dell’organizzazione.

2 italiani online su 5 NON sanno che cos’è un lascito

Questo nuovo ambito di approfondimento dell’OFO 2012 offre una panoramica alquanto desolante alla quale le organizzazioni dovranno prestare molta attenzione. Il 40% degli italiani online (circa 14,8 milioni di persone) non ha le idee chiare su cosa sia un lascito ma 2 su 5 dimostra interesse riguardo il tema. La cosa però più interessante è che la maggior parte è stato sensibilizzato dai media tradizionali e dal proprio network di relazioni. Ci chiediamo quindi: ha senso mandare valanghe di materiale ai notai, come fanno moltissime organizzazioni, quando solo il 7% dichiara di essersi informato attraverso questo canale?

Circa il 69% degli utenti internet ha indicato che preferisce ricevere informazioni da una nonprofit tramite email o Newsletter elettronica

Più di 2 internauti su 3 preferisce essere informato tramite newsletter: il dato è in leggero calo anche se in valore assoluto il trend è positivo. Aumenta invece la richiesta di essere informato tramite i Social Network (21%). La domanda che però tutti ci poniamo è: quante volte devo mandare la newsletter? Il 46% degli intervistati iscritti ad una newsletter “nonprofit” desidera essere contattato ogni mese mentre il 26% ogni 3 mesi.

Gli utenti online quando navigano su un sito di una ONP cercano prima di tutto i progetti

Questo dato che rimane invariato rispetto le edizioni precedenti è particolarmente interessante. Quando si costruisce il sito ci si domanda sempre cosa sia meglio mettere in primo piano, le richieste di donazione o le nostre attività? I dati sembrano indicare un trend in controtendenza rispetto il senso comune: il 45% degli utenti decide di approfondire i progetti attivi e il 25% le cause sostenute mentre solo l’8% i materiali multimediali. Questo tema meriterebbe senz’altro di essere approfondito nelle prossime edizioni.

Il 32% della popolazione internet che usa i Social Netwrok e consulta i blog dichiara di essere “amico” di una ONP sui Social Network

Se consideriamo che il 64% degli utenti internet dichiara di usare i Social Network e consultare i blog, ne deduciamo che 1 internauta su 5 è “amico” di una onp e che in oltre la metà dei casi questo è dovuto al desiderio di essere aggiornato con costanza. I dati confermano inoltre che i Social Network non sono ancora uno strumento efficace di sollecitazione alla donazione: solo 1 persona su 10 dichiara di aver effettuato una donazione dopo aver visionato un messaggio su un Social Network. Infine da evidenziare l’interessante distribuzione per fascia di età dei “liker”: il 60% è over 35, il 39% è over 45 e il 9% over 64.

L’importo medio annuale delle donazioni varia molto in base alla fascia d’età

È confermato: il principio di Pareto è valido anche per le donazioni/donatori

La legge, empirica, di Pareto afferma che “la maggior parte degli effetti è dovuta ad un numero ristretto di cause”, il classico 20%-80%. Ma anche i comportamenti di donazione rispettano questa legge? Negli anni sono stati diversi gli studi che hanno confermato tale fenomeno. E una conferma ulteriore ci arriva da questa ricerca:

  • cluster 18+34 anni con 102 euro di valore medio donato: il 25% dei donatori è sopra media e contribuisce in termini di donazioni per il 70% del valore donato;
  • cluster 35+54 anni con 128 euro di valore medio donato: Il 30% dei donatori è sopra media e contribuisce in termini di donazioni per il 74% del valore donato;
  • cluster 55+74 anni con 185 euro di valore medio donato: Il 37% dei donatori è sopra media e contribuisce in termini di donazioni per il 79% del valore donato.

Fonte: SLASH / Osservatorio Fundraising Online 2012




Fundraising news
nome
cognome
e-mail
Ho letto l'informativa su Privacy e Termini di Utilizzo e presto il mio consenso

iscriviti alla nostra newsletter
invia
Categorie news

 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK