home
cerca nel sito
Fundraising.it

Idee e strumenti per fare fundraising
 

by Redazione
03.04.2009

5 consigli per scrivere con successo al donatore

Quante volte ti sei messo alla scrivania ed hai iniziato a scrivere il testo di una lettera, di un volantino, di un nuovo sito internet della tua organizzazione nonprofit? Quante volte il testo che hai scritto non ti convinceva del tutto? Fundraising.it ha per te 5 consigli su come scrivere materiale promozionale della tua organizzazione non profit che sappia convincere il donatore a donare.

  1. Quando scrivi pensa al lettore non al tuo lavoro o alla tua organizzazione nonprofit: quando si realizzano brochure, volantini, siti o testi per una lettera di raccolta fondi spesso si pensa a come convincere il donatore a donare partendo e ragionando come organizzazione nonprofit. Tu, come fundraiser, non devi però partire da qui bensì devi chiederti perchè il donatore sceglie di donare alla tua organizzazione e quale esperienza fa il donatore quando dona alla tua organizzazione (dona e poi? come ringraziamento cosa riceve? ogni quanto viene ricontattato?)

  2. Descrivi non solo quello che fai ma che cosa potrai dare al donatore: puoi descrivere benissimo tutto il progetto per cui chiedi una donazione, far capire il problema, proporre la soluzione, portare testimoni a descriverlo ancora meglio, ma...potrai ottenere ancora di più se riesci a descrivere quello che il donatore riceverà con la donazione. Esempio: "donando 25€ alla nostra organizzazione potrai aiutare un povero a ricevere un pasto caldo ogni sera ed inoltre riceverai il nostro notiziario mensile che ti aggiornerà sul progetto "Un pasto caldo" e sugli altri progetti che la nostra organizzazione ha in atto per rispondere all'emergenza povertà"

  3. Parti con un titolo (headline) che possa attrarre chi legge: la prima frase che un donatore legge in qualsiasi materiale scritto di una organizzazione nonprofit è quella che attirerà l'attenzione. Con questa frase bisogna riuscire a "parlare" al donatore e specificatamente ai suoi interessi e a ciò che lo preoccupa. Dunque non scrivere: "Aiutaci nel costruire la più bella casa di accoglienza mai costruita prima ", ma scrivi: "Con il tuo aiuto in 6 mesi la nuova casa di accoglienza ospiterà 20 ragazze madri". Sii preciso nei dati che fornisci, fai capire quanto è importante la donazione che potrai ricevere.

  4. Anche i sottotitoli (subheads) sono importanti: ricordati che tutti i titoli o comunque quelle parti dello scritto evidenziate, grassettate, sottolineate sono importanti, è lì che cadrà l'occhio del donatore. Nei sottotitoli puoi includere elementi inerenti le azioni che chiedi al donatore di compiere oppure ulteriori rinforzi al messaggio iniziale (punto 3). Scrivi ad esempio: "Leggi le testimonianze di 3 persone senza fissa dimora aiutate da noi" ed evita invece di scrivere "Leggi i casi di sucesso della nostra organizzazione" o peggio ancora "Leggi l'editoriale del nostro presidente..."(che ogni tanto capita ancora di vedere!)

  5. Scrivi con un tono non troppo formale: non stai scrivendo ad un collega di lavoro, al tuo capo, o ad una autorità, stai scrivendo ad un donatore o a un potenziale donatore. Dunque scrivi frasi come "Ecco come tu puoi aiutarci in questa battaglia" oppure "Cosa possiamo fare insieme per sconfiggere questa malattia?"

Prima di mandare in stampa dei testi rileggili a distanza di un giorno o più, correggili, accorcia se necessario, falli sempre leggere ad un collega o a un familiare, un amico che possono  osservare il materiale da te scritto con uno sguardo più "distaccato" e darti consigli utili.

[Parzialmente tratto dal blog Getting Attention - Foto di David Erickson sotto licenza Creative Commons]




Fundraising news
nome
cognome
e-mail
Ho letto l'informativa su Privacy e Termini di Utilizzo e presto il mio consenso

iscriviti alla nostra newsletter
invia
Categorie news

 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK