home
cerca nel sito
Fundraising.it

Idee e strumenti per fare fundraising
 

by Redazione
28.08.2008

Quanto è importante comunicare la partnership tra profit e nonprofit?

Continua la nostra SERIE SPECIALE sul tema del Cause Related Marketing. Al termine dei 18 articolic he comporranno questo speciale pubblicherò solo per gli iscritti al Fund Raising Account (è gratuito!) la guida in pdf scaricabile!!

Quanto è importante comunicare, nel Cause Related Marketing, la partnership tra profit e non profit, in fase di lancio della campagna, per ottenere un vantaggio reciproco?

L'aspetto comunicativo e promozionale rappresenta sicuramente l'elemento fondamentale di una campagna di cause related marketing, che si concretizza in un coinvolgimento nella causa sociale dei consumatori e più in generale dei possibili stakeholder.
In una campagna di cause related marketing la comunicazione rappresenta sicuramente il punto fondamentale per l'organizzazione non profit e viene spesso percepita come più importante del contributo economico fruito dall'impresa partner. Le imprese nonprofit, infatti, sono generalmente povere di risorse da dedicare alla comunicazione, quindi perseguono obiettivi di sensibilizzazione dell'opinione pubblica e di incremento della propria notorietà attraverso i mezzi messi a loro disposizione dalle imprese in tali operazioni di marketing sociale.
Bisogna considerare, inoltre, che la comunicazione è fondamentale per consentire all'impresa profit il conseguimento dei vantaggi competitivi. Il CRM è un'azione nella quale la "buona causa" rappresenta un fattore di amplificazione degli effetti delle tradizionali leve di marketing.
Perché gli obiettivi perseguiti si possano trasformare in risultati tangibili, sia l'organizzazione non profit che l'impresa, devono necessariamente comunicare la loro partnership costantemente dall'inizio alla fine della collaborazione.

Questa immagine che vedi è relativa ad una onp statunitense che fa CRM da tempo e ha aziende che la sostengono da ben 25 anni!!!

La comunicazione delle campagne di CRM è una questione ancora controversa: diverse entità, sia tra le aziende che tra il pubblico, ritengono che l'impegno sociale non debba essere comunicato. In questo caso si tende a confondere la filantropia, che è un fatto privato, con il CRM, che rappresenta l'espressione di un comportamento di un soggetto pubblico (l'impresa) che deve essere reso noto, non solo perché la comunicazione contribuisce al perseguimento degli obiettivi della campagna, ma anche perché ciò corrisponde al principio della trasparenza. L'opinione pubblica lo esige; la natura stessa del CRM, quale politica fondamentale della responsabilità sociale d'impresa, lo esige.
Per quanto concerne i vantaggi della comunicazione della partnership, un elemento non trascurabile è quello rappresentante gli effetti di quest'ultima sul processo di posizionamento del bene o servizio posto al centro della campagna di CRM.
Tale processo di posizionamento riguarda principalmente la fatica dell'impresa nel conquistare uno spazio nel mercato e difenderlo dai concorrenti nonché nell'impegno quotidiano per rafforzare le caratteristiche distintive di marca.

Il CRM può contribuire a perseguire o rafforzare il posizionamento di un'impresa, di un brand o di un prodotto ma, perché ciò avvenga, è necessario che la comunicazione sia talmente incisiva da legare profondamente quest'ultimi alla "buona causa"; in quest'ottica la divulgazione della partnership fra profit e non profit rappresenta un passaggio imprescindibile.

Nel rapporto con la comunicazione, il CRM esprime una delle sue principali caratteristiche: l'integrazione. Comunicare in modo integrato significa pensare a una strategia che utilizzi le diverse leve del mix di comunicazione in funzione dei target prioritari.
Si parla molto di strategie di comunicazione integrata però, salvo rare eccezioni, le politiche delle aziende sono ancora basate su un approccio figlio della tradizionale distinzione tra leve di marketing: pubblicità, promozioni, relazioni esterne, direct marketing, ecc. Ciò dipende anche dal fatto che sono ancora poche le agenzie di comunicazione passate da un'organizzazione specializzata (pubblicità, relazioni stampa, direct marketing, eventi) a una struttura capace di pianificare e realizzare una strategia di comunicazione realmente integrata.
Il CRM può rappresentare in questo senso un'opportunità, perché nasce come disciplina integrata, che favorisce l'approccio multi-stakeholder: azionisti, finanziatori, clienti, dipendenti, fornitori, istituzioni, comunità locali.

Vuoi altre informazioni? Scarica i principi del cause related marketing oppure il codice di comportamento del cause related marketing




Fundraising news
nome
cognome
e-mail
Ho letto l'informativa su Privacy e Termini di Utilizzo e presto il mio consenso

iscriviti alla nostra newsletter
invia
Categorie news

 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK