home
cerca nel sito
Fundraising.it

Idee e strumenti per fare fundraising
 

by Francesco Santini
09.03.2015

Ringraziare il donatore è un'esperienza

Ann Green nel suo  blog ci ricorda che il ringraziare il donatore non deve essere un processo (o non solamente un processo), ma un'esperienza positiva che il donatore si possa ricordare.

Quante volte ci scordiamo di non curare la landing-page successiva ad una donazione online oppure ringraziamo il donatore online con una semplice e fredda email magari scordandoci di inviarla da un indirizzo reale e non da un "noreply@" o da un "robot@"?

E se uno dona online per forza dobbiamo ringraziare online? Quanto costerebbe telefonare o mandare un ringraziamento scritto personalmente? Magari le grandi organizzazioni non potrebbero ringraziare in tal modo tutti i loro donatori ma altre organizzazione potrebbero utilizzare tale modalità per rendere maggiormente personalizzato il momento del ringraziamento.

Ricordiamoci anche che non dobbiamo essere degli "improvvisati" ma dobbiamo redigere un "piano di accoglienza" per i nuovi donatori: quando donano come li ringraziamo? chi nell'ufficio se ne deve occupare? cosa gli scriviamo se utilizziamo la lettera o l'email o cosa gli diciamo telefonicamente?

In fondo dobbiamo avere un approccio differente se, come sappiamo, ogni donazione per la nostra organizzazione nonprofit fa la differenza.




Fundraising news
nome
cognome
e-mail
Ho letto l'informativa su Privacy e Termini di Utilizzo e presto il mio consenso

iscriviti alla nostra newsletter
invia
Categorie news

 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK