home
cerca nel sito
Fundraising.it

Idee e strumenti per fare fundraising
 

by Redazione
20.03.2009

I 7 errori da evitare quando scrivi una lettera al donatore

Stai per scrivere una lettera di richiesta fondi? Vuoi scrivere una lettera efficace? Leggi i consigli di Fundraising.it ed evita i 7 errori principali quando scrivi una richiesta di fondi ad un donatore (oltre a dare una occhiata al nostro nuovo sito mailing.fundraising.it, oltre 300 mailing di onp italiane scannerizzati per te).

Errore n. 1 - Non avere un piano
Scrivere subito oppure aspettare l'ispirazione sono tattiche che si possono usare nello scrivere una lettera ad un donatore per chiedere fondi ma prima di tutto bisogna avere un piano, cioè bisogna rispondere alle seguenti domande: a chi sto scrivendo? Perchè sto scrivendo a queste persone? E perchè queste persone dovrebbero rispondere facendo una donazione?

Errore n. 2 - Inizare subito scrivendo la lettera
E' evidente che in una lettera non si esaurisce tutta la creazione di un mailing. C'è da decidere la busta, il colore della busta, le dimensioni della busta, la carta della lettera, il modulo di donazione, l'eventuale volantino, brochure o omaggio che va a rinforzare quanto già scritto nella lettera. Tutto questo va inserito in un piano ben preciso per la creazione di un mailing.

Errore n. 3 — Non pensare a cosa inserire nella busta oltre la lettera
Se scrivi una lettera e poi non inserisci nella busta del materiale che possa rinforzare quanto dici potrebe essere un errore. Se parli di trasparenza perchè non inserire un volantino con un grafico delle spese di raccolta fondi che la tua onp effettua? Se parli del lavoro dei tuoi cooperanti o dei tuoi medici perchè non inserire una loro testimonianza oppure quelli di pazienti, beneficiari del lavoro della onp?
Tutto questo deve essere deciso, pianificato come si diceva al punto 1). Una buona risposta nel direct mail non dipende dunque solamente se e come si chiede una donazione, ma se riesce a dare una ragione in più, un rinforzo, una parola per convincere a donare.

Errore n. 4 — Non includere mai i benefit/omaggi per il donatore
Intendiamoci, certi omaggi fanno venire il dubbio se il mailing sia costato molto (il donatore si domanda "ma perchè l'organizzazione non spende soldi solo a mandarmi una lettera e dargli a chi ha bisogno invece che mandarmi un omaggio"). Non bisogna affrontare i benefit/omaggi con uno spirito etico eccessivo, bisogna considerare che alcuni benefit/omaggi possono motivare il donatore a donare.

Errore n. 5 — Dimenticare di chiedere
Se scrivi per la prima volta una lettera di richiesta fondi non devi essere impaurito dal chiedere una donazione, devi essere chiaro nel far capire cosa vuoi. Tu vuoi una donazione.. Non bisogna essere titubanti quando si fa la richiesta di donazione "per favore, dona ora" unitamente alle ragioni per cui dovrebbe donare va bene. Non chiedere "Dammi il tuo supporto" è un termine troppo generico.

Errore n.6 — Una scrittura "mielosa"
Quando scriviamo una lettera spesso scriviamo di una storia vera, raccontiamo la vita di una persona. Attenzione però a non essere troppo drammatici o eccessivamente "mielosi" nella scrittura, troppi aggettivi e avverbi possono realmente rendere non credibile quello che viene scritto.

Errore n. 7 — Dimenticare che una lettera è...una lettera
Chi scrive per la prima volta una lettera di raccolta fondi spesso si perde in descrizioni polemiche sul perchè esiste la povertà o sul perchè vengono compiuti abusi su persone o animali. Una lettera però rimane sempre quello che è, cioè un pezzo di carta scritto direttamente ad un'altra persona, via dunque i trattati di politica, la filosofia o toni troppo giornalistici (tipo da "soldato al fronte". Al massimo si possono inserire rinforzi con testimonianze di cooperanti, beneficiari, volontari, dottori).

[Articolo in parte tratto da Fund Raising Success Magazine]




Fundraising news
nome
cognome
e-mail
Ho letto l'informativa su Privacy e Termini di Utilizzo e presto il mio consenso

iscriviti alla nostra newsletter
invia
Categorie news

 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK