Tecniche di Fundraising

Telefono e donazione, cinque regole per una telefonata di raccolta fondi successo

Usare il telefono per sollecitare una donazione non è sempre facile. Ecco un breve guida di cinque passi per imparare come comportarsi quando si usa questo strumento di fundraising.

Alcune volte puo’ capitare di chiedere al telefono una donazione. Il telefono è infatti uno strumento molto importante nella raccolta fondi. Il fundraiser deve dunque essere pronto a rispondere a tutte le domande che gli saranno poste e a saper condurre una conversazione efficace. Abbiamo creato una guida pratica e veloce su come ogni fundraiser deve comportarsi per portare a termine una telefonata per raccogliere fondi.

Le 5 regole per una telefonata di successo:

1 – Chiedete sempre un importo specifico. Mai porre domande come: “Può fare una promessa di donazione?”; “Vuole fare una promessa di donazione?”. Sono tutte domande troppo generiche. Se il donatore non può fare una donazione per l’importo che avete chiesto allora sollecitatelo per un ammontare più basso del precedente, ma sempre specifico.

2 – Se l’importo è molto alto frazionatelo. Come si fa con le donazioni pianificate, fate vedere al donatore come l’importo totale suddiviso per tutti i giorni dell’anno è una cifra irrisoria (esempio: con 1€ al giorno aiuti…; sono tanti gli appelli che utilizzano tale modalità di comunicazione).

3 – Mantenere il controllo della conversazione. Se il donatore propone una donazione più bassa di quella che avete richiesto, spiegate con cura, attenzione e suscitando la curiosità e l’interesse del donatore perchè proponete una donazione maggiore.

4 – Tutti possono donare, tutti vogliono donare. Se un potenziale donatore non comunica entusiasmo durante il dialogo, se un potenziale donatore non ha un profilo da “grande donatore” (esempio: perchè è pensionato o non lavora) non consideratelo come se non potesse donare. Ogni persona può donare qualche cosa (tempo, denaro, nei modi e nelle quantità che potrà, ma chiunque può e vuole donare).

5 – Creare un interesse comune: parlare dei vostri progetti, parlare della vostra organizzazione (senza sminuire le altre, l’attenzione del donatore deve essere sulla vostra organizzazione), parlare dei risultati che avete raggiunti e di quelli che potrete raggiungere con nuove donazioni. Fate capire che il momento giusto per donare è ora.

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *