Chiedere Fondi Alle Fondazioni
Tecniche di Fundraising

Chiedere Fondi alle Fondazioni: i consigli di chi valuta centinaia di progetti ogni giorno!

Abbiamo chiesto a Francesco Santini è responsabile dell’ Ufficio Attività Istituzionale della Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna (Carisbo), come chiedere fondi alle fondazioni.

Francesco seleziona ogni giorno centinaia di bandi a cui erogare i fondi della Fondazione.

Abbiamo intervistato Francesco per lanciare qualche spunto di riflessione su come chiedere fondi alle fondazioni. 

Un buon progetto deve esser molto specifico negli impatti che produrrà?

L’impatto dell’intervento è importante tanto che è una domanda specificamente chiesta in sede di presentazione dei progetti:
sia quale impatto potrà avere l’intervento sia come l’ente beneficiario pensa di poter misurare questo impatto.

 

Il tutto inoltre deve essere calato sul territorio di riferimento che – per le fondazioni di origine bancaria – coincide quasi sempre con un’area cittadina o metropolitana.

 

Da quanti anni lavori in Fondazione e quanto nella tua esperienza è cambiato l’approccio ai progetti che avete deciso di sostenere?

Lavoro in fondazione da 13 anni.

Anno dopo anno l’approccio è divenuto sempre più analitico e ci si è dotati di strumenti e professionalità adeguate ad una realtà socio-economica che evolve continuamente.

Il fatto poi che da alcuni anni anche grazie al protocollo tra Acri e il Mef si sia dato ulteriore impulso allo strumento dei bandi ha ulteriormente ampliato gli strumenti a disposizione delle fondazioni per convogliare risorse su idee progettuali specifiche e sempre più mirate a risolvere problemi o emergenze dei territori locali.

Qual è il primo elemento che valuti quando prendi in mano una richiesta di fondi?

Il primo elemento è la completezza formale della richiesta.

Se un bando richiede specifici documenti quei documenti devono esserci tutti,
non è una questione burocratica ma di rispetto delle regole che sono stabilite dai bandi.

Ad esempio:
se non mi mandi lo statuto come faccio a capire se sei o non sei un’associazione senza scopo di lucro?
Sembra banale…ma non lo è!

Il miglior consiglio che daresti a chi vuole provare a chiedere fondi alla Fondazione un sostegno economico

Credo che bisogna partire dal documento programmatico previsionale, un documento che tutte le fondazioni devono approvare annualmente e che contiene le linee guida per le erogazioni, e non solo, per l’anno a venire.

Tale documento è utile per comprendere le progettualità presenti e future (nel documento triennale specialmente) di una fondazione.
Leggersi quindi prima di tutto i bandi e i documenti programmatici per capire se l’idea progettuale si inserisce dentro i filoni di intervento di una fondazione.

Da lì poi si può iniziare a costruire un progetto.

Evitare sicuramente i copia e incolla da progetti presentati da altri enti.

 

 

 

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *