Come Si Diventa Fundraiser
Professione Fundraiser

Come si diventa fundraiser? 

Come si diventa fundraiser?
Con una passione verso il nonprofit, e con la voglia di investire nella propria formazione professionale.

Le formazioni possibili sono tante, online, in presenza, a 360° sulla raccolta fondi o focalizzate su un particolare aspetto. Quello che sicuramente è essenziale per un fundraiser è continuare a formarsi e a imparare. 

 

Cosa troverai in questo articolo

Fundraiser? La professione del futuro

Il Terzo Settore cerca di continuo persone che sappiano anticipare le idee e trovare nuove soluzioni per sostenere il nonprofit che verrà. Il fundraising sta diventando sempre di più una risorsa essenziale per il terzo settore. La prova è che a un anno dal Master, il 92% degli studenti lavora in un’organizzazione nonprofit.

Ma cosa fa un fundraiser?
Sintetizzando all’estremo, un fundraiser comunica costantemente con i suoi donatori, con l’obiettivo di ingaggiarli per cambiare il mondo in cui viviamo in un posto migliore.

Fare fundraising è un modo concreto per sostenere il nonprofit.
Attraverso il fundraising potrai  dare il tuo contributo alla società, per migliorarla e farla crescere. 

 

Le diverse offerte formative

Oggi in Italia le possibilità di formazione nella raccolta fondi si sono moltiplicate. esistono centinaia di corsi e formazioni specifiche rivolte a diversi target e con diversi obiettivi.

Ci sono numerose offerte per approfondire un aspetto in particolare della raccolta fondi. Offerete formative legate a un settore particolare del non profit, come quello religioso o culturale. Offerte universitarie legate al management del nonprofit, che includono anche la raccolta fondi.

Ma ad ora in italia esiste solo un master universitario riconosciuto che offre una formazione completa sulla raccolta fondi: il Master in Fundraising.

Il Master in Fundraising di Forlì è valutato tra i migliori dell’Ateneo per il programma di alta qualità, con i migliori professionisti del settore come docenti, e uno staff che cura ogni dettaglio per garantire agli studenti un’esperienza unica.

“Il Master in Fundraising genera impatti VERI che producono Cambiamento”.

Valerio Melandri

 

L’approccio del Master in Fundraising

Al Master ci si allena a diventare bravi fundraiser con un approccio interattivo e una nuova didattica fluida, partecipata che garantiscono una formazione di alta qualità, sempre ricche di esempi e di esercitazioni.

Ci muoveremo in fretta e dovrai essere pronto a cambiare, sempre, per sfruttare tutte le possibilità che avremo di studiare, imparare e non fermarci. Sempre con i migliori fundraiser del nonprofit.

Da 20 anni scegliamo con cura i migliori docenti italiani e internazionali tra i professionisti del nonprofit. Vogliamo darti un’esperienza reale, strumenti concreti e un metodo di lavoro che si usa ogni giorno in pratica.

Puoi imparare tanto, sfruttando sia le lezioni in presenza al Campus di Forlì sia in streaming dall’aula, sia webinar extra , “i martedì del digitale” e “I martedì del futuro” di approfondimento sul lavoro, costumer care, marketing… con alumni e professionisti del settore profit.

Agevoliamo il percorso professionale dando attenzione particolare e costante ad ogni singolo studente. Scegliamo insieme lo stage per l’inserimento lavorativo e selezioniamo oltre 110 offerte di lavoro e stage all’anno per i nostri alumni.

Il percorso

Il Master ha il vantaggio di avere una formula part time, per conciliare al meglio lo studio e gli impegni di lavoro.

Sono garantite almeno 270 ore di didattica online o in presenza. Da gennaio a novembre, il giovedì, il venerdì e il sabato mattina (quest’anno faremo solo le mattine). A settimane alterne.

Inoltre ti aspettano 400 ore di stage all’interno di organizzazioni nonprofit o enti pubblici per inserirti subito nel mondo del lavoro. O il project work se lavori già in una organizzazione e vuoi portare subito le competenze dentro la tua realtà.

Vuoi sapere di più su cosa studierai e su come si diventa fundraiser? Scopri tutto il programma del Master.

 

Il career coach

Il valore aggiunto del master in Fundraisng è quello di agevolare e supportare la ricerca di uno stage. Potrai infatti scegliere il tuo stage tra più di 110 offerte all’interno di organizzazioni nonprofit, enti pubblici o società di consulenza, in Italia oppure all’estero.

E una volta finito il Master, non finisce il percorso insieme. Riceverai aiuto per l’inserimento nel mondo del lavoro, attraverso colloqui individuali e di orientamento alla carrira. Potrai sempre contare sul team per aiuti, consigli, proposte e colloqui.
E non finisce qui: negli anni a seguire riceverai regolari offerte di lavoro, tramite newsletter, per essere sempre aggiornato sulle ultime opportunità attraverso un canale preferenziale.

Infine, gli ex studenti del Master possono partecipare gratuitamente alle lezioni del Master delle edizioni successive per rimanere aggiornati, partecipare ai nuovi moduli oppure semplicemente “per tornare a casa”.

All’interno del percorso di Master è compreso per tutti gli studenti il Festival del Fundraising, l’evento di riferimento per chi voglia fare raccolta fondi e lavorare nel nonprofit.

Studenti Master. Fundraising

“Fare il master in Fundraising significa partecipare al primo e più importante corso universitario dedicato al mondo del fundraising italiano.
Significa entrare a fare parte della più grande e viva comunità di fundraiser esistente in Italia.
Fare il Master è la strada migliore per diventare fundraiser”.

Vuoi saperne di più?
Contatta Claudia, la tutor del master.
Sarà felicissima di darti tutte le informazioni che ti servono.

Claudia Branchetti:
Cell 351 8940715