La Cura Del Donatore
Iniziare la raccolta fondiTrend del Terzo Settore

Prendersi cura del donatore

Una parola che racchiude tutto

C’è una parola che racchiude tutto il significato della raccolta fondi. Molti penseranno a parole come donare, lavorare, innovare. No, per me è CURA.  La CURA che mettiamo quando scriviamo una lettera a un donatore. La CURA nel curare ogni dettaglio di un evento. La CURA con cui ci prepariamo a un incontro. Insomma, quando c’è CURA, il rapporto con il donatore è forte, emotivo. Possiamo fare tante cose diverse, ma solo se mettiamo la giusta cura potremo attrarre i donatori e tenerli stretti a noi.

Come affrontare il futuro

E questa è anche l’eredità che ci deve lasciare il Coronavirus. Questi mesi difficili stanno dicendo alle nostre organizzazioni nonprofit: “Tenetevi stretti i vostri donatori. Prendetevi cura di loro”. Chi, fino ad oggi, è stato capace di prendersi cura dei suoi donatori, oggi non sta soffrendo. In un periodo di urgenza come questo, i risultati arrivano. Chi ha donatori che credono nella causa, che sono coinvolti, ha visto come in questi mesi di difficoltà gli so sono stretti attorno, permettendo di stare a galla durante la crisi. Voi vi siete presi cura di loro. Loro hanno ricambiato e si sono presi cura della vostra organizzazione.

Valerio Melandri

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *